General

Onestamente…

[I’m afraid, my english speaking friend, but I really need to write down what I feel in Italian. I can’t give the same impact writing in my awful english.]

…mi sono rotto le palle. Provate ad immaginare se riuscireste ad essere trasportati in quello che fate se ogni volta che prendete una iniziativa, è sbagliata e non porta a niente. Provate ad immaginare, che come quando eravamo al liceo, qualcuno vi dica cosa fare e come farlo ogni giorno, passo per passo. Il compitino, insomma. Poi prendete questa situazione, ed immaginate il mio stato d’animo, io che della mia indipendenza ho fatto da sempre un punto saldo ed intoccabile, tramite svenderla al primo offerente per realizzare il piccolo sogno personale di andare a vivere all’estero ed imparare una nuova lingua.
Beh, ho fallito. Full stop. Non c’è discussione al riguardo, i fatti dicono che la mia scelta non ha pagato ed a distanza di oltre un anno e mezzo, la risultante costo/benificio è in negativo. La roba che faccio viene pubblicata e riceve pure dei premi, ma onestamente non è roba mia. Mi viene detto come e quando farlo, ed io eseguo. Tecnicamente, uno schiavetto. Se per prendere un PhD si dovesse fare realmente cosi, tutte le segretarie avrebbero un PhD. Cosa voglio fare da grande? Che ne so! So soltanto che sono arrivato a 28 (manca un mese), e sono ancora uno studente squattrinato in una casa di merda. E la lingua che volevo imparare non la parlo ne tantomeno la scrivo come avrei dovuto saper fare. Insomma, sono in negativo. Io sono sempre in negativo. Al massimo mi riesce di entrare in uno stadio di apatia a saldo zero. Ma di essere in positivo proprio non mi ci riesce. Non me lo ricordo un momento in cui ci sono riuscito.

2730 classic

2 thoughts on “Onestamente…”

  1. Ti posso capire.. e un pò mi dispiace perchè ache io vorrei fare gli stessi passi tuoi..uscire, imparare meglio l’inglese, fare esperienze lavorative.
    Questi momenti bassi arrivano sempre. Resisti, in fondo c’è crisi si sà e sei ancora abbastanza giovane da poterlo sopportare.

    Un saluto, ci vediamo a pasqua se ci sei.

  2. Mi brucia un po’, francamente, vedere una persona del genere, con tutto questo animo (ne deduco leggendo, nulla più di questo), buttarsi giu cosi. A volte è irrinunciabile, inevitabile farlo, ma pensa un po’ ai trascorsi e chiediti se la tua vita non sia comunque in un saldo estremamente positivo per la persona che sei.

    Ah,la SLO è da urlo.Bravo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *