Politics

Fanculo!

Fanculo è l’unica parola che mi viene in mente per la gente che ci governa! I giornali di questi giorni sono pieni di così tanta spazzatura come non lo sono stati mai.
Andiamo con ordine: Alitalia. Ne avevo già parlato in un altro post, linkando alcuni articoli interessanti, oltre che i video di YouTube pubblicato da Marco Travaglio. Si è trattata evidentemente della presa per il culo più grande che si sia vista. Incominciata in campagna elettorale (Aprile scorso) con le parole di Berlusconi (“Air France porterà i turisti in Francia”) e le stupide manifestazioni della lega all’aeroporto di Malpensa (che avrebbe rischiato un ridimensionamento), la questione si è conclusa con la vendita (de facto) ad Air France, con il pagamento dei debiti della compagnia da parte dei contribuenti e con il ridimensionamento di Malpensa, il cui destino è ancora ignoto. Nel mentre ci sono stati gli scioperi a raffica dei lavoratori (rimasti fortemente ridimensionati dall’acquisizione, nel numero e nelle condizioni contrattuali) ed i ricatti della CAI (“o firmate, o ci ritiriamo”). Devo dirvi la verità, per giorni e giorni ho sperato che la compagnia fallisse. Purtroppo ciò non è avvenuto. Ed adesso ci ritroviamo la compagnia in mano a dei criminali e la tratta Roma-Milano costa 325, con le lamentele di quel furbacchione di Castelli allegate al biglietto (ma tu dov’eri mentre ti facevi inchiappettare dall’imperatore??).
Secondo caso, forse quello più interessante: De Magistris. Inutile aggiungere parole sulla questione, visto che è chiaro a tutti che sui giornali e sulle TV (vabbo’, qui si sapeva) è stato raccontato 1/1000 di quello che è successo, ed è pure stato distorto. Non vi sto a torturare le palle con questa storia, pure piuttosto complessa. Vi dico solo che DOVETE leggere questo articolo firmato dallo stesso De Magistris. E’ di un impatto emotivo incredibile. Se state seguendo la carriera legata al ramo giurisprudenziale, queste parole devono essere per voi un monito importante. Se invece siete solo degli appassionati della libertà, non potete non leggerlo e farlo vostro. Se invece della verità non vi importa nulla, ammazzatevi! Non meritate di vivere!

Terzo caso: Gaza. Devo ammettere di essere profondamente ignorante sulla questione, spesso liquidata con banali posizioni di parte. Purtroppo, da quel poco che ho capito la situazione è molto più complessa di quanto mai possiamo solo immaginare, costellata da diversi gruppi ognuno in contesa con gli altri. Quello che è chiaro è che la visione data da giornali è fin troppo filo israeliana, cioè filo americana, cioè filo occidantale. Quasi come se essere arabi fosse un peccato capitale, un virus da debellare, un male per l’umanità. Ovviamente le cose non stanno così, ed ovviamente le cose che ci sono state dette non corrispondono interamente alla verità, ma sono una verità distorta in modo da incanale il nostro pensiero verso l’ennesima guerra giusta, da fare per sconfingere i terroristi. Che poi i terroristi esistano perché gli americani rubano il loro petrolio o gas (Iraq, Afghanistan) o perché gli Israeliani distruggono le loro case e mangiano giorno dopo giorno sempre di più i confini dei territori altrui, questo non ci viene mai fatto sapere.
Ultimo caso (per sdramatizzare): il Senatore Villari. Allora, di questa “persona” posso dire tutto il male possibile. Nonostante le sue giustificazioni di ieri (apparse in una intervista a “La Repubblica”), mi è sembrato il dimensarsi di una tartaruga a testa in giù. Quest’essere, il cui tornaconto della maggioranza non è ancora ben identificato, sono mesi che blocca la commissione di vigilanza Rai (un altro mostro tipicamente italiano), dopo che la stessa commissione era stata bloccata per circa sei mesi da sinistra e destra, incapaci di mettersi d’accordo su uno stramaledetto nome per la presidenza. Questo personaggio è stato buttato fuori dal PD ed ovviamente dal gruppo parlamentare a cui apparteneva. Ma non solo: si ostina ancora a controbattere, a giustificare la sua presenza su quella poltrona. Livelli veramente da essere presi per il culo per tutto il secolo da tutto l’universo. Povera Italia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *