Travels

April 2007: UK Trip!

E così, a distanza di un’anno esatto dal mio primo viaggio in UK, mi ritrovo ancora a parlarne. Ho rivisto quasi gli stessi posti: quelli già visti in fretta, quelli nuovi con più calma, con le giuste foto di rito! 🙂
Vi racconto così il mio viaggio per grandi linee, senza entrare troppo nei particolari. Ho anche creato una galleria fotografica con le foto più belle. Chi ha voglia di saperne di più, sa dove trovarmi per un caffè e 4 chiacchiere.

Day 1 (April 23th, 2007)

Parto a metà mattinata per Bristol, dove arrivo circa all’ora di pranzo. Poso le valigie (Hi, Jack) e parto: c’è da reincontrare qualche posto ricordato con piacere per un anno e da fare qualcosa che l’anno scorso era mancato.
Intanto noto con piacere che la torre in testa a Park Street è spacchettata e posso vederla quasi per intero. Vado a salutare la piccola Giusi e poi mi dirigo verso Brandon Hill Park e la Cabot Tower, su cui l’anno scorso ero salito senza raggiungere la cima. Questa volta mi sono rifatto e le vedute di Bristol da lì sono spettacolari. Il pomeriggio finisce così, girando per il parco e per le zone della città vicino Floating Harbour (Millenium Square in particolare). Dopo la cena, un giretto per prendere una birra ed ascoltare Jazz in un locale. E’ ora di andare a nanna! ;)

Day 2 (April 24th, 2007)

Avevo già programmato un bel giretto al Clifton Suspension Bridge, fermandoci per la strada a visitare la cattedrale in College Green. A distanza di un anno ovviamente nulla e cambiato, però questo ponte fa davvero impressione. E’ incredibile quanto sia alto lo strapiombo lì sotto. La vista però è micidiale. Veramente mozzafiato. Quando sei su, e ti si muove sotto i piedi… da brividi… di notte deve essere uno spettacolo tutto illuminato! Per pranzo ritorniamo al Bristol Triangle. Dopo pranzo il giro a Broadmead ed al centro commerciale è d’obbligo, senza dimenticare Sound Control (come fa un chitarrista a non entrare in un posto così??). Cena veloce e poi dritti alla Carling Academy per il concerto dei Porcupine Tree (il pretesto giusto per andare in Inghilterra, no?). Ve ne parlerò in un altro post… dopo il concerto, luci spente: è l’ora della nanna!

Day 3 (April 25th, 2007)

In Italia è festa, in Inghilterra ovviamente no. La meta del giorno è Cardiff, dopo un corto viaggio in treno (circa 40/50 min), sufficiente però per poter dire di aver visto il Galles! 🙂 Cardiff non mi ha entusiasmato: il centro è pienissimo di negozi di tutti i tipi, ma a parte questo solo il castello ed il giardino che lo affianca sono degni di nota. La fortuna ha voluto che al museo ci fosse una mostra con alcuni disegni di Leonardo Da Vinci, giusto per movimentare una giornata un po’ sgonfia. Inoltre all’università c’era l’Open Day (l’occasione per i liceali di visitare l’università e decidere la propria iscrizione) ed ho potuto dare un rapido sguardo dentro gli edifici dell’università. Ritorno per cena a Bristol, giusto in tempo per bere una birra come aperitivo! :)

Day 4 (April 26th, 2007)

E’ il giorno di Londra! Purtroppo mi tocca il Ping-Pong (andata e ritorno in un giorno), quindi il tempo è poco. Però cavolo, camminato, ho camminato tanto!!! Il giro parte da Trafalgar Square. Poi Covent Garden, Leicester Square e Piccadilly Circus. Panino, poi giro in St. James Park (cavolo, che bello!!!), Buckingham Palace, Westminster, il Parlamento ed il Big Ben. Da lì, attraversato Westminster Bridge (sotto la pioggia), via lungo le rive del Tamigi fino ad arrivare al Millenium Bridge, davanti la Tate of Modern Art. Passato Millenium Bridge e vista St. Paul’s Cathedral, via lungo la strada che porta a The Monument e London Bridge, da cui si può ammirare Tower Bridge. Con la metropolitana da lì sono andato in Denmark Street (e ci risiamo: come fa un chitarrista a non andarci??). Da Denmark Street, lungo tutta Oxford Street fino ad Oxford Circus. Quindi mentropolitana fino a Marble Arch, Hyde Park e Kensington Gardens (meglio il secondo che il primo). Da lì a piedi per arrivare a London Paddington, la stazione di partenza del treno per Bristol… se questo elenco vi sembra piccolo, considerate che è solo un elenco. Guardate la mappa di Londra e ditemi se sareste stati capaci di fare di meglio in poco meno di 9 ore. E’ una sfida!!! ;)

Day 5 (April 27th, 2007)

L’idea è stata quella di affittare una macchina. Tralasciando l’ilarità della guida a sinistra (potete immaginare!!!) :), l’idea è stata micidiale: come avrei potuto vedere questi posti senza?? Il primo posto che abbiamo visitato si chiama Cheddar Gorge, una sorta di Gran Canyon europeo. Da vedere è spettacolare: le montagne ti sembrano cadere addosso per quanto sono alte. Abbiamo anche salito un versante, facendo delle foto dall’alto (le mie non sono un granché…) e rischiando di farci seriamente male!!! :S
Dopo le gole, siamo stati al Chew Valley Lake e quindi a Wells: qui la cattedrale è spettacolare, così come l’alloggio del vescovo, che si trova al lato. Da lì ci siamo diretti versi Bath (l’anno scorso c’ero già stato). Mangiamo in un ristorante indiano e dopo cena facciamo un veloce giro per la città.

Day 6 (April 28th, 2007)

Forse il giorno più bello, anche perché l’ultimo giorno è quello dei saluti, sempre un po’ tristi. Partiamo a metà mattinata, toccando prima Cirencester e poi un villa romana all’interno delle campagne inglesi, particolarmente belle in questo periodo della primavera. Mangiamo in mezzo alla campagna, una sorta di pic-nic fuori porta. Da lì ci dirigiamo verso un castello (Sudeley Castle) e quindi verso Stratford-upon-Avon, la città natale di Shakespeare. Passiamo lì un po’ di tempo: la città sembra un confetto, talmente bella ed inbellettata da sembrare irreale. Mi è sembrata costruita a tavolino… probabilmente lo è!!! Dopo un po’ ripartiamo alla volta di Oxford, passando per The Rollright Stones (una serie di pietre calcaree sistemate in un cerchio perfetto). A cena mangiamo in centro ad Oxford (no comment!), poi ripartiamo alla volta di Bristol, la nostra meta…

…il mio viaggio finisce qui. Il giorno dopo l’aereo è quasi all’alba: giusto il tempo di chiudere la valigia e ripartire che già ci ritroviamo in Italia, io e il mio compagno di viaggio Giuseppe (hai camminato, vero???). Un altro pezzo di vita da ricordare con piacere è passato, ma ne è valsa davvero la pena…
Il solito grazie a Giusi e Jack, che ci hanno ospitato nella loro casina accogliente… ci vediamo presto! 😉

P.S. La galleria fotografica del viaggio dello scorso anno è ancora disponibile qui.
P.P.S. Se qualche foto non va nei link, fatemelo presente!! 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *